Colpo di fucile accidentale. Non è stato il padre ma il fratellino a uccidere 15enne

Colpo di fucile accidentale. Non è stato il padre ma il fratellino a uccidere 15enne

Non è stato il padre bensì il figlio tredicenne a esplodere il colpo di fucile che a San felice del Benaco, nel Bresciano, ha ucciso una ragazza di 15 anni.

Padre e figlio stavano mostrando il fucile alla ragazza quando il 13enne ha premuto il grilletto colpendo la sorella in pieno petto. Le quindicenne è morta sul colpo. È quanto emerge dall’interrogatorio del padre che è stato sentito nella notte dal pubblico ministero di Brescia Carlo Milanesi. Inizialmente il colpo di fucile, partito inavvertitamente, era stato attribuito al padre, con un trascorso pubblico in paese. Dopo l’interrogatorio è stata chiarita la dinamica della tragedia.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *