Carenze di sangue in varie Regioni, appello a donare

Carenze di sangue in varie Regioni, appello a donare

Sono tante le disdette delle prenotazioni da parte dei donatori alle prese con contagi e quarantene. La nuova ondata pandemica di queste settimane sta dunque avendo effetti negativi anche sulle donazioni di sangue.

Una situazione che potrebbe aggravarsi nelle prossime settimane e a cui Avis risponde con un forte appello ai donatori: “Serve uno sforzo mirato per far fronte all’inevitabile calo delle donazioni di questi giorni. Per questo invitiamo chi sta bene a chiamare l’Avis del proprio territorio e andare a donare sangue e plasma, anticipando se possibile la prenotazione. Così potremo garantire il più possibile la somministrazione di trasfusioni o di farmaci emoderivati ai pazienti che ne dipendono”.

Sono già cinque le Strutture Regionali che hanno fatto appello al sistema di compensazione interregionale – Toscana, Lombardia, Veneto, Abruzzo, Lazio – ma segnali di preoccupazione arrivano anche dal resto del territorio.

Lo afferma il Centro nazionale sangue (Cns). Sono al momento 1.240 le sacche di sangue richieste, ma “è probabile che i numeri possano peggiorare causando il rinvio di interventi di chirurgia elettiva”. Da qui l’appello del Cns a donare per “garantire la continuità delle attività sanitarie”.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *