Indagato Beppe Grillo: mediazioni illecite con politici per favorire Moby

Indagato Beppe Grillo: mediazioni illecite con politici per favorire Moby

Beppe Grillo è indagato a Milano per traffico di influenze illecite per alcuni contratti pubblicitari sottoscritti dalla compagnia di navigazione Moby con il blog Beppegrillo.it.  

Si tratta di una serie di contratti pubblicitari fra il blog dell’attore e la compagnia marittima che fa capo all’armatore Vincenzo Onorato, anch’egli indagato in questa vicenda. In alcune chat su WhatsApp Grillo e Onorato avrebbero parlato dell’accordo in questione.

La Guardia di finanza di Milano ha perquisito gli uffici della Beppe Grillo srl e della Casaleggio Associati e cinque persone. L’accusa nei confronti di Grillo e Onorato è quella di aver costituito una sorta di “associazione”, Vincenzo Onorato affidava le proprie richieste a Beppe Grillo, il quale le comunicava ad alcune figure politiche e poi informava Onorato delle risposte. In sostanza Vincenzo Onorato ha chiesto a Beppe Grillo una serie di interventi a favore di Moby spa che il leader del Movimento 5 stelle” ha veicolato a esponenti politici trasferendo quindi” all’armatore le relative risposte.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.