Attacco hacker alla rete informatica di Ferrovie dello Stato

Attacco hacker alla rete informatica di Ferrovie dello Stato

Problemi per chi ha dovuto acquistare un biglietto del treno in stazione. Colpa di un attacco hacker al sistema informatico di Ferrovie dello Stato, che nella giornata di mercoledì 23 marzo ha dovuto bloccare per sicurezza la vendita nelle biglietterie fisiche e nei self service. A denunciare l’attacco è stato lo stesso gruppo, spiegando di aver rivelato “elementi che potrebbero ricondurre a fenomeni legati a un’infezione da cryptolocker“.

E’ stata bloccata la vendita dei biglietti sia nelle biglietterie fisiche sia nei self service nelle stazioni, mentre ha continuato a funzionare la vendita on line. Ferrovie dello Stato ha spiegato che i passeggeri sono autorizzati a salire a bordo del treno e presentarsi al capotreno per acquistare il biglietto senza sovrapprezzo.

Ferrovie dello Stato ha diffuso una nota per spiegare che attualmente non sussistono elementi che consentano di risalire all’origine e alla nazionalità dell’attacco informatico. Nelle ore precedenti le agenzie di stampa sostenevano che l’attacco hacker fosse riconducibile alla Russia per il modus operandi. Sulla vicenda stanno indagando l’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale e la Polizia.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.