Roma | Una donna di 60 anni ha denunciato un tentativo di rapimento del suo nipotino alla stazione Termini

Roma | Una donna di 60 anni ha denunciato un tentativo di rapimento del suo nipotino alla stazione Termini

“Una donna ha cercato di rapire il mio bambino, cercando di strapparlo via dalle mie mani.” Questo è quanto dichiarato da una donna di 60 anni originaria di Terracina, che si trovava mercoledì mattina presso la stazione Termini di Roma insieme al suo nipotino di 10 anni. La donna ha raccontato agli agenti della Polfer di essersi opposta con tutte le sue forze, ma è stata scaraventata a terra e picchiata. Nonostante le sue urla disperate, nessuno è intervenuto per aiutarli, causando una situazione terribile.

La 60enne era arrivata a Termini molto presto per una visita medica specialistica e aveva dovuto portare con sé il nipote poiché la scuola era chiusa a causa di un guasto ai riscaldamenti e il padre del bambino era all’estero per lavoro. Mentre erano in stazione per tornare a casa, una donna si è avvicinata a loro.

La donna, descritta come quarantenne con accento straniero, capelli ricci castano scuro, indossava jeans blu, scarpe da ginnastica, un giubbotto grigio scuro e una sciarpa marrone. Inizialmente sembrava solo una passante, ma si è rivolta al bambino dicendo: “Che bello sei.” Poi, improvvisamente, lo ha afferrato per il giubbino, cercando di tirarlo verso di sé.

Share